Rassegna "Autunno a Teatro in Comelico"

Autunno a Teatro in Comelico 2017

Ecco il cartellone completo della rassegna Autunno a Teatro in Comelico 2017, che anche quest'anno vede rinnovarsi la collaborazione nell'organizzazione fra la nostra associazione, il Gruppo musicale di Costalta, il Gruppo La Baita e gli "Amici del Teatro".

Grande novità 2017: il concorso culturale #VENITEATEATRO! L'iniziativa è gratuita e aperta a tutti gli spettatori durante gli spettacoli in cartellone: partecipa alle serate, compila i questionari e puoi vincere un abbonamento per 2 persone alla rassegna Belluno Miraggi, della compagnia SlowMachine. Leggi il regolamento del concorso.

Clicca sull'immagine per ingrandire la locandina, mentre, per le info dettagliate di ogni spettacolo, clicca sotto sulla data di tuo interesse.

  • autunno_a_teatro_2017

sabato 7 ottobre, S. Pietro di Cadore, Palazzo Poli, ore 20.45, "Giorni veri", spettacolo della compagnia "Lavori in corso"

domenica 29 ottobre, Campolongo, Sala della Regola, ore 17.00, "Che paura, Strega Ferdi!", spettacolo per bambini e famiglie di Cristina Gianni e Davide De Bona

sabato 11 novembre, S. Nicolò di Comelico, Chiesa di San Nicolò Vescovo, ore 20.45, "Na Fuoia", spettacolo musicale di Andrea Da Cortà e Annachiara Belli

sabato 25 novembre, Dosoledo, Sala polifunzionale, ore 20.45, "Donne sull'orlo di una crisi di nervi", commedia della compagnia "Gazza Ladra"

venerdì 8 dicembre, Danta di Cadore, Salla delle Regole, ore 20.45, "Sciapadure 2.0", con il "Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco"

La rassegna è stata realizzata grazie anche ai contributi della Banca Popolare dell'Alto Adige e dei Comuni e delle Regole del Comelico. Tutti gli ingressi sono gratuiti.

Gli spettacoli sono inoltre inseriti nel cartellone culturale provinciale RetEventi 2017.


Autunno a Teatro in Comelico: la storia

Da un'idea dei sempre propositivi Lucio Eicher Clere e Claudio Michelazzi, nacque nel 2010 "Autunno a Teatro in Comelico", una rassegna teatrale che da un bel po' di tempo mancava nel territorio comelicese. La nuova rassegna vedeva coinvolte diverse realtà artistiche locali e non (fra cui anche la nostra compagnia), in un calendario di cinque appuntamenti che si svolsero tra Santo Stefano e Dosoledo.

Autunno a Teatro 2010

Il cartellone della prima edizione 2010

La proposta culturale riscosse un discreto successo, tant'è che i due organizzatori decisero di portare avanti l'iniziativa anche nel 2011, quando il programma previde sei serate, allargandosi anche ad altre località come Danta, Costalissoio, San Nicolò e Campitello. Alla seconda edizione parteciparono la compagnia Se Queris con "Il Canto del fiume Spoon", il Gruppo musicale di Costalta con "Co mancia la compagnia", la compagnia I figli di Odino coon "Facciamoci un caffè", I Nonviolenti con "Maledetta la guerra e le armi", il gruppo Lavori in Corso con "L'Ispezione" ed infine anche la nostra compagnia con "Un po' di Cabaret".

La rassegna divenne un appuntamento fisso, e venne riproposta anche nell'autunno 2012 con il consueto carattere di itinerarietà. Furono cinque gli spettacoli allestiti tra novembre e dicembre.

Autunno a Teatro in Comelico 2012

La locandina dell'edizione 2012

Nel 2013 la rassegna aprì ancor più i propri "orizzonti artistici" e comprese nel cartellone anche alcuni spettacoli non prettamente teatrali, in particolare fu allestita la proiezione del film sul Vajont "Come la luce differita delle stelle" di Manuele Cecconello. Oltre alla pellicola, il pubblico comelicese potè assistere ad altri cinque spettacoli: il Gruppo musicale di Costalta propose “Pierina nella notte del Vajont, la compagnia Teatrando “Sotto le lenzuola... Shakespeare”, ancora il Gruppo musicale di Costalta presentò anche lo spettacolo “Mia terra dolomitica, canzoni e immagini”, i Lavori in Corso proposero il loro "Nuvole" mentre I Comelianti chiusero il calendario con la commedia "L'amore delle tre melarance".

Per l'edizione 2014, la nostra compagnia, che fino ad allora fu una semplice "partecipante" al cartellone degli spettacoli, entrò a tutti gli effetti a far parte del direttivo per l'organizzazione della rassegna, in cui si inserirono anche altre associazioni locali: oltre al Gruppo musicale di Costalta, storico organizzatore, "Chei dla Bela Stela", il "Gruppo La Baita" e "Sot Narlä", rappresentando così un'ideale unità di tutto il territorio del Comelico.

Autunno a Teatro in Comelico 2014

L'edizione del 2014, la prima organizzata congiuntamente

Nel 2015 si è voluto, come si suol dire, fare le "cose in grande", e la rassegna, grazie all'apporto di tutte le realtà di volontariato coinvolte, battè diversi record: il calendario più lungo (più di tre mesi), il maggior numero di serate (nove), la maggior affluenza di pubblico (quattro "tutto esaurito"), il gruppo proveniente da più distante (Verona), il maggior numero di artisti provenienti da fuori provincia (tre), solo per snocciolarne alcuni. Il direttivo, come già fatto anche in passato, decise di allargare il cartellone a gruppi non teatrali, perciò vennero compresi anche il concerto classico del quintetto de "La Sorgente" e il fotografo naturalista Samuel Pradetto con un suo diaporama. Un altro importante elemento va sottolineato: per la prima volta, le varie serate si svolsero in tutti i comuni del comprensorio, a dimostrazione dell'importanza data dall'organizzazione all'unità delle varie realtà del Comelico. Nel programma ci fu spazio anche per gli attori "in erba" della scuola media di Candide, che diedero il meglio di sé in uno spazio tradizionalmente riservato ai "grandi".

Autunno a Teatro in Comelico 2015

L'edizione 2015, la più ricca di spettacoli

La 7^ edizione della rassegna è continuata sulla "falsa riga" dell'edizione precedente, ovvero sempre coinvolgendo almeno una località di tutti i cinque comuni del Comelico, nonché con la presenza in cartellone, oltre ai consueti spettacoli teatrali, anche una serata "extra-teatrale", con la proiezione di un film di produzione bellunese: "Storia del tempo inutile", realizzato con la collaborazione della onlus AISLA Belluno. Per la prima volta, in calendario è apparso anche un "professionista", Paolo Rozzi, comico apparso in diverse trasmissioni tv, tra cui la nota Zelig Off, che ha presentato la stand-up comedy "Collòdio". Il cartellone, inoltre, ha visto il gradito ritorno delle compagnie Se Queris, dell'Alpago, e Lavori in Corso, di Pieve di Cadore, rispettivamente con le pièce "La bella statuina" e "Prove di guerra". Prima esibizione sui palcoscenici del Comelico invece per i "Castello Errante", che hanno proposto la commedia "In cerca di Enrico IV", e per i "Fuori di Quinta", con "Zizzania. L'erba cattiva non muore mai". Ha chiuso alla grande la rassegna il Gruppo Musicale di Costalta con "Da questa parte dei monti".

Autunno a Teatro in Comelico 2015

Ancora boschi come sfondo per la locandiina dell'edizione 2016

E siamo così giunti al momento di comiciare l'edizione 2017 di "Autunno a Teatro in Comelico", i cui dettagli li trovate ad inizio pagina!