Progetto "Scuola Attiva" - Istituto Comprensivo Tina Merlin Belluno

"Scuola Attiva" è un Progetto di innovazione didattica, finanziato dal bando "Cantiere Nuova Didattica 2018" della Fondazione CariVerona, rivolto agli alunni della Scuola Primaria (a partire dalla classe III) e Secondaria di I grado degli Istituti Comprensivi coinvolti (IC “Tina Merlin” di Belluno, IC di Ponte nelle Alpi, IC di Auronzo e IC di Mel). Il Progetto è finalizzato alla prevenzione dell’insuccesso scolastico ed alla promozione del valore formativo e orientante della Scuola attraverso la sperimentazione di una pluralità di linguaggi. Esso prevede percorsi didattici disciplinari e interdisciplinari ideati dai docenti interni e realizzati attraverso la didattica attiva ed i laboratori, svolti anche con il supporto di esperti/professionisti esterni, provenienti dal mondo della tecnica e delle scienze, della cultura umanistica, delle arti e dell’artigianato, non essendo presenti nella scuola docenti in possesso della specifica competenza professionale.

L'associazione I Comelianti, a seguito di procedura di manifestazione di interesse, è stata inserita nell'elenco per l’attribuzione di incarichi a personale esterno all'istituto, da cui le scuole in Rete, durante il corso degli aa.ss. 2019/2022, possono scegliere gli esperti per la realizzazione del Progetto e per altre iniziative incluse nei POF degli Istituti comprensivi aderenti alla Rete. L'associazione è stata scelta per mettere a diposizione il proprio personale qualificato per un laboratorio teatrale da tenersi presso la scuola primaria di Cavarzano.

Programma: incontri settimanali in orario curriculare, a partire dal 25 novembre 2019 fino al 30 aprile 2020, condotti dall'educatrice teatrale Cristina Gianni, che si tengono presso i locali della scuola primaria di Cavarzano, per gli alunni della classe III, per un monte-ore complessivo di 22.

Di cosa si tratta: il laboratorio, di ventidue ore totali, è rivolto alla classe III primaria di Cavarzano ed è incentrato su due argomenti didattici che si cercherà di unire per la rappresentazione: la geometria e la struttura della favola tradizionale (secondo le classiche funzioni di Propp). Nei primi incontri i bambini lavorano su improvvisazioni di gruppo su tematiche prima generiche, poi sempre più mirate allo sviluppo della storia. Al termine delle improvvisazioni l'operatrice ha il compito di mettere insieme gli spunti derivati dal lavoro della classe, per creare un copione orginale basato sul lavoro degli alunni. La storia verrà poi drammatizzata e rappresentata nell'incontro finale, dove i partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi con un pubblico e di mostrare il lavoro fatto durante il percorso.

     

Associazione culturale
Gruppo teatrale "I Comelianti"
Via Venezia, 15
32045 Santo Stefano di Cadore (BL)
C.F. e P. IVA: 01153850258

Logo