Progetto "Scuola Attiva" - Capofila: Istituto Comprensivo Tina Merlin Belluno

"Scuola Attiva" è un Progetto di innovazione didattica, finanziato dal bando "Cantiere Nuova Didattica 2018" della Fondazione CariVerona, rivolto agli alunni della Scuola Primaria (a partire dalla classe III) e Secondaria di I grado degli Istituti Comprensivi coinvolti (IC “Tina Merlin” di Belluno, IC di Ponte nelle Alpi, IC di Auronzo e IC di Mel). Il Progetto è finalizzato alla prevenzione dell’insuccesso scolastico ed alla promozione del valore formativo e orientante della Scuola attraverso la sperimentazione di una pluralità di linguaggi. Esso prevede percorsi didattici disciplinari e interdisciplinari ideati dai docenti interni e realizzati attraverso la didattica attiva ed i laboratori, svolti anche con il supporto di esperti/professionisti esterni, provenienti dal mondo della tecnica e delle scienze, della cultura umanistica, delle arti e dell’artigianato, non essendo presenti nella scuola docenti in possesso della specifica competenza professionale.

L'associazione I Comelianti, a seguito di procedura di manifestazione di interesse, è stata inserita nell'elenco per l’attribuzione di incarichi a personale esterno all'istituto, da cui le scuole in Rete, durante il corso degli aa.ss. 2019/2022, possono scegliere gli esperti per la realizzazione del Progetto e per altre iniziative incluse nei POF degli Istituti comprensivi aderenti alla Rete. L'associazione è stata scelta per mettere a diposizione il proprio personale qualificato per due laboratori teatrali da tenersi presso le scuole primarie di Cavarzano e di Quartier Cadore.

 

• Laboratorio teatrale per la scuola primaria di Cavarzano (a.s. 2019/20 e I quadrimestre a.s. 2020/21)

Programma: incontri settimanali in orario curriculare, a partire dal 25 novembre 2019 fino al 30 aprile 2020, condotti dall'educatrice teatrale Cristina Gianni, che si tengono presso i locali della scuola primaria di Cavarzano, per gli alunni della classe III (classe IV a.s. 2020/21), per un monte-ore complessivo di 22. Le attività, sospese a febbraio 2020 a causa dell'emergenza covid-19, saranno riprese e concluse nell'a.s. 2020/21, nei mesi di novembre e dicembre.

Di cosa si tratta: il laboratorio, di ventidue ore totali, è rivolto alla classe III primaria di Cavarzano ed è incentrato su due argomenti didattici che si cercherà di unire per la rappresentazione: la geometria e la struttura della favola tradizionale (secondo le classiche funzioni di Propp). Nei primi incontri i bambini lavorano su improvvisazioni di gruppo su tematiche prima generiche, poi sempre più mirate allo sviluppo della storia. Al termine delle improvvisazioni l'operatrice ha il compito di mettere insieme gli spunti derivati dal lavoro della classe, per creare un copione orginale basato sul lavoro degli alunni. La storia verrà poi drammatizzata e rappresentata nell'incontro finale, dove i partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi con un pubblico e di mostrare il lavoro fatto durante il percorso.

 

• Laboratorio teatrale per la scuola primaria di Quartier Cadore

Programma: 2 incontri settimanali in orario curriculare, a partire dal 19 ottobre fino al 9 dicembre 2020, condotti dall'educatrice teatrale Cristina Gianni, che si tengono presso i locali della scuola primaria di Quartier Cadore (Belluno), per gli alunni della classe III, per un monte-ore complessivo di 30 ore.

Di cosa si tratta: il progetto vedrà coinvolti i bambini della classe III della scuola primaria di Quartier Cadore, che affronteranno il tema dell'identità e del rispetto di sè e del prossimo, attraverso delle improvvisazioni teatrali, poi strutturate in uno spettacolo itinerante nei luoghi (principalmente esterni) accessibili dell'edificio scolastico. Il laboratorio prevede la collaborazione con un'esperta videomaker, che si occuperà di filmare le performance e realizzare un video conclusivo.

 

• Laboratorio teatrale per la scuola secondaria di I° grado di Canevoi

Programma: il laboratorio è stato programmato per tenersi con incontri settimanali, il mercoledì dalle 8.00 alle 10.00, a partire dal 18 novembre 2020 e fino al 24 febbraio 2021. Gli incontri saranno 12 per un monte-ore totale di 24 ore, condotti dall'educatrice teatrale Giulia Pivetta Stefani, che si terranno presso i locali della scuola secondaria di I° grado di Canevoi (Ponte nelle Alpi), per gli alunni della classe I.

Di cosa si tratta: l'iniziativa nasce dall'esigenza di offrire preziosi strumenti di integrazione e promozione della globalità della persona. La proposta si prefigge di incoraggiare, promuovere e sostenere percorsi educativi diretti ai giovani, utilizzando i mezzi artistici per favorire l'incontro e il confronto. È importante che i giovani rivolgano uno sguardo critico e consapevole alla società moderna, per abbattere l'attuale crisi di idee e di ideali. L'iniziativa non è finalizzata al mero apprendimento delle tecniche recitative o alla formazione di giovani attori, pur fornendo le basi dell'arte teatrale ed espressiva, bensì le attività vengono utilizzate come strumenti pedagogici essenziali per la formazione. I mezzi attraverso i quali ciò avviene sono il corpo, la voce e le potenzialità di ognuno. Il laboratorio artistico può essere opportunità per rafforzare le diverse attitudini degli alunni e valorizzarne l'aspetto cognitivo e affettivo. Il senso del laboratorio risiede nel percorso più che nel prodotto finale.
Fra le attività proposte, ci saranno:
- giochi per socializzare
- giochi per esplorare lo spazio scenico
- giochi con il corpo
- attività di movimento e percezione
- ascolto della musica e sviluppo della coordinazione
- giochi sullo spazio sonoro, la voce e le sue potenzialità
- esplorazione dei gesti espressivi
- giochi per sentirsi-guardarsi-ascoltarsi
- giochi per incontrare la fantasia e sviluppare l'immaginazione
- giochi che aiutano l'espressione dei sentimenti e l'elaborazione delle emozioni
Si propone l'utilizzo del testo "Il piccolo Principe" di Antoine De Saint-Exupéry come pretesto allo sviluppo del laboratorio. Il testo potrà essere letto con i ragazzi ed utilizzato come stimolo alla creazione di riflessioni sull'amicizia, sull'amore, sull'alleanza e sull'inclusione. Questa scelta testuale non è vincolante bensì sarà concordata con l'insegnante, per rispondere ad eventuali altre necessità che sviluppino il tema dell'inclusione.

 

• Laboratorio teatrale per la scuola primaria di Cavarzano (II quadrimestre a.s. 2020/21)

Programma: incontri in orario curriculare, a partire da maggio 2021, condotti dall'educatrice teatrale Cristina Gianni, che si tengono presso i locali della scuola primaria di Cavarzano, per gli alunni della classe IV, per un monte-ore complessivo di 15 ore.

Di cosa si tratta: il laboratorio è rivolto alla classe IV primaria di Cavarzano, ed è incentrato sulla voce, per un progetto particolare: un radio TG che avrà come focus la "disciplina", con la classe IV della scuola primaria di Cavarzano. Verranno proposti esercizi di respirazione, fonazione e sarnno proposti giochi teatrali per mettere in relazione voce e corpo, in modo da esplorare le diverse e svariate possibilità che la nostra voce offre.

 

• Laboratorio teatrale per la scuola secondaria di I° grado di Lozzo di Cadore

"In scen@ All’Improvviso"
Il teatro, proposto come una forma ludica, può essere un interessante strumento per la formazione dei più giovani, in quanto capace di sviluppare le capacità espressive, il rispetto per gli altri, la fiducia in se stessi, e la socializzazione.
"In Scen@ all'Improvviso" vuole avvicinare i partecipanti all'improvvisazione teatrale, utilizzata appunto come un gioco che consente di relazionarsi con i compagni e le compagne in modi non usuali, per stimolare delle sane dinamiche di gruppo e consolidare le relazioni interpersonali.
Il laboratorio vedà partecipi i ragazzi e le ragazze della prima media della scuola di Lozzo, che saranno affiancati dalle professoresse Irene Mursia e Monica Vecellio.

Programma: 6 incontri settimanali in orario curriculare, a partire dal 21 aprile fino a fine maggio 2021, condotti dall'educatrice teatrale Cristina Gianni, che si tengono presso i locali della scuola secondaria di I° grado, per gli alunni della classe I, per un monte-ore complessivo di 12 ore, che si terranno presso i locali della scuola.

Finalità: le lezioni, che avranno come tema di base l’improvvisazione teatrale hanno lo scopo di sviluppare:
- L’ascolto degli altri e di sé
- La capacità di seguire un ritmo comune
- L’espressività corporea e vocale
- La percezione del corpo in uno spazio
- La concentrazione
- La capacità di improvvisare e di lasciarsi andare
- Le potenzialità immaginative
- La capacità di lavorare in un gruppo e la socializzazione

Programma:
- Giochi per la creazione del gruppo e delle relazioni
- Esercizi per lo sviluppo della capacità immaginativa
- Gli ambienti sonori: improvvisazioni vocali
- Improvvisazioni individuali
- Improvvisazioni a coppia e di gruppo
- Improvvisazioni su brevi testi proposti dalla conduttrice (o dall’insegnante qualora fosse concordato precedentemente)

 

• Laboratorio teatrale "Ti racconto una storia..." per la scuola media I. Nievo di Belluno (II quadrimestre a.s. 2020/21)

Programma: 8 incontri in orario curriculare, a partire dall'11 ottobre 2021, condotti dall'educatrice teatrale Cristina Gianni, che si terranno presso i locali della scuola media I. Nievo di Belluno, per gli alunni della classe I^B, per un monte-ore complessivo di 16 ore, per quanto riguarda la parte teatrale.

Di cosa si tratta: Il laboratorio, intitolato "Ti racconto una storia...", si divide in due parti, una prima di 8 incontri teatrali, ed una seconda, condotta da un'altra educatrice, che si occuperà di illustrazione. Le leggende locali saranno le protagoniste del percorso. Per quanto riguarda la parte teatrale, i ragazzi si cimenteranno con la lettura ad alta voce, per realizzare le registrazioni delle storie, che poi verranno illustrate.
Il laboratorio prevedrà una parte di riscaldamento vocale e una di lavoro sul testo e sull'interpretazione.

     

"I Comelianti"
Associazione di Promozione Sociale
Via Venezia, 15
32045 Santo Stefano di Cadore (BL)
C.F. e P. IVA: 01153850258

Logo