I Comelianti”, sul palco per divertimento

Venerdì al cinema Piave di Santo Stefano la presentazione de "L'eredità", l'ultimo lavoro del sodalizio del Comelico

il Corriere delle Alpi - 4 dicembre 2012 - pagina 32 - sezione: Giorno&Notte

di Stefano Vietina - COMELICO - «Siamo uniti dalla comune passione per il teatro e la recitazione, anche se per noi questa avventura resta soprattutto un gioco, un divertimento ed un modo di affinare l'amicizia che ci lega oltre, naturalmente, alle nostre tecniche teatrali». I Comelianti, come spiegato da Alessandro Zandonella Maiucco, sono nati così, per amicizia, dopo aver frequentato un laboratorio giovanile di teatro ideato da Claudio Michelazzi, artista e professore di teatro originario di Costalta. Ma hanno già alle spalle tre stagioni di spettacoli e di successo. E ora sono pronti a presentare (venerdì alle 20.30 al cinema Piave di Santo Stefano) la loro ultima creatura: la commedia “L’eredità”.

Sono ragazzi del Comelico, che hanno da 15 a 30 anni; in rigoroso ordine alfabetico (per nome), Alessandro Zandonella Maiucco, Annalisa De Zolt, Claudio Sacco Proila, Giorgia Comis, Giuly De Candido, Laura De Mario, Lorenzo Tonon, Manuele Carbogno.

«Solitamente ci incontriamo per le prove una volta a settimana, al sabato, presso alcuni locali che ci sono gentilmente concessi dal Comune di Santo Stefano. Non abbiamo al seguito registi, costumisti, scenografi né alcun'altra figura che ci aiuti nelle realizzazioni degli spettacoli, facciamo tutto da noi, dopo essere stati “impostati” da Claudio Michelazzi».

Il segreto del vostro successo?

«Boh, forse il fatto che non ci prendiamo troppo sul serio, che siamo i primi a divertirci e a ridere di noi stessi. Tutto quello che facciamo è cercare di far divertire chi viene ad assistere ai nostri spettacoli, e siamo molto orgogliosi quando riusciamo a regalare dei momenti di spensieratezza ai nostri spettatori».

Dalla primavera del 2010, la loro prima esibizione in pubblico, i Comelianti hanno collezionato una cinquantina di rappresentazioni, oltre a innumerevoli esibizioni di letture dal vivo di vario genere. La prima commedia scritta e ralizzata da loro, “Cinematti da legare”, debuttò il 18 giugno 2010 e trattava, tutta in italiano, delle improbabili avventure di alcuni strani clienti di un cinema. Poi è venuta “Rime in osteria”, (30 ottobre 2010), che aveva come tema le esilaranti vicende, in parte in dialetto ladino, di un gruppo di avventori di un bar comelicese. Quindi è stata la volta di “Un po' di cabaret” (12 giugno 2011), con diversi sketch, alcuni originali altri presi in prestito da comici famosi. Ed ancora “Mare & monti”, commedia comica che ha debuttato il 2 agosto 2011 e che trattava di un improbabile incontro-scontro tra una famiglia veneziana ed una del Comelico, recitata in parte in ladino, “esportata” fino a Feltre. Infine “Un po' di cabaret - parte seconda”.

Ed ora cosa avete intenzione di fare?

«Dopo il debutto di venerdì prossimo, passeremo i prossimi mesi a portare in giro “L'eredità”, contando di toccare vari palcoscenici della provincia, se possibile anche a Belluno ed oltre».

- - - - -

La trama

Una commedia che ironizza sui tanti vizi della società

SANTO STEFANO - Debutta venerdì, alle 20.30, al cinema Piave di Santo Stefano di Cadore, con ingresso gratuito, il nuovo spettacolo dei Comelianti, “L'eredità”, ultimo appuntamento della rassegna culturale “Autunno a teatro in Comelico”, organizzato da gruppo La Baita, Gruppo ricerche culturali di Comelico Superiore, Gruppo musicale di Costalta, Pro loco di Campolongo e Comune di Santo Stefano di Cadore.

Si tratta di una commedia comica in italiano, che ironizza sui molteplici vizi della società odierna, portando in scena personaggi fortemente caricaturizzati, che impersonano, ognuno, un difetto e un particolare malcostume.

Quanto dura, ad esempio, la pena dei parenti per la morte di un nobile facoltoso? Davvero molto poco, se in ballo c'è una cospicua eredità...

Il gruppo teatrale “I Comelianti” presenta la sua quarta commedia comica, interamente ideata, scritta e realizzata dalla compagnia, dall'idea iniziale, sino alla stesura dei testi, dalla realizzazione delle scenografie, dei costumi e dell'impostazione delle luci di scena, fino alla messa in scena finale.

La sua realizzazione ha richiesto ben un anno di lavoro, dal concepimento fino a tutta la “gestazione”. Tra ilarità e divertimento, gustose "gag" e vari colpi di scena, chi mai riuscirà, insomma, ad impadronirsi dell'ambita eredità?

Chi vuole saperne di più su di loro, può trovare informazioni, fotografie, video, appuntamenti in programma, curriculum, storia e tanto altro ancora, al sito www.icomelianti.altervista.org, oppure su Facebook alla pagina www.facebook.com/icomelianti.

Vedi l'articolo:

  • 026_Articolo_Comelianti

     

Associazione culturale
Gruppo teatrale "I Comelianti"
Via Venezia, 15
32045 Santo Stefano di Cadore (BL)
C.F. e P. IVA: 01153850258

Logo